Per conquistare un posto di lavoro non basta essere preparato. Bisogna anche sembrarlo. Anni di studio e conoscenze da poliglotta possono andare in frantumi per un refuso o una presentazione sbagliata. Avere un “cv” solido e ben strutturato è uno degli strumenti più utili ed efficaci per chi è alla ricerca di un’occupazione. Dieci dritte che possono fare la differenza ed evitare il classico “le faremo sapere”. Le sviste più comuni? Dimenticare di allegare nella mail il cv, non personalizzare le proprie esperienze in funzione del destinatario e disseminare il testo di strafalcioni grammaticali.

10 CONSIGLI PER UN CURRICULUM VITAE A PROVA DI ASSUNZIONE

1) RIDURRE, TAGLIARE, ACCORCIARE – 

2) PERSONALIZZARE – 

3) ALLEGARE SEMPRE IL CV –

4) INSERIRE L’OGGETTO NELLA MAIL –

5) SEGUIRE UN’ORDINE CRONOLOGICO PER I LAVORI SVOLTI – 

6) OCCHIO AGLI STRAFALCIONI GRAMMATICALI – 

7) NON MENTIRE – 

8) FOTOGRAFIE PROFESSIONALI –  

9) INSERIRE I PROPRI CONTATTI – 

10) EVITARE FORMATI PARTICOLARI – 

 

Le specifiche saranno trattate nel work shop e nel road show come da calendario eventi